ClassicsOnline Home » CASTELNUOVO-TEDESCO, M.: Piano Concertos Nos. 1 and 2 / 4 Dances for Love's Labour's Lost (Marangoni, Malmo Symphony, Mogrelia) > Review List



CASTELNUOVO-TEDESCO, M.: Piano Concertos Nos. 1 and 2 / 4 Dances for Love's Labour's Lost (Marangoni, Malmo Symphony, Mogrelia)

Composer(s):Castelnuovo-Tedesco, Mario
Artist(s) Mogrelia, Andrew, Conductor • Malmo Symphony OrchestraMarangoni, Alessandro, piano
Period(s) 20th Century
Genre Classical Music
Category ConcertosOrchestral
Catalogue 8.572823
Label Naxos
Quality   320kbps
 
 
Download and Stream
8.572823
 


Mario Castelnuovo-Tedesco’s two Piano Concertos form a contrasting pair. Concerto No 1, written in 1927, is a vivid and witty example of his romantic spirit, exquisite melodies and rich yet transparent orchestration. Concerto No 2, composed a decade later, is a darker, more dramatic and virtuosic work. The deeply-felt and dreamlike slow movement and passionate finale are tinged with bleak moments of sombre agitation, suggestive of unfolding tragic events with the imminent introduction of the Fascist Racial Laws that led Castelnuovo-Tedesco to seek exile in the USA in 1939. The Four Dances from ‘Love’s Labour’s Lost’, part of the composer’s recurring fascination for the art of Shakespeare, are atmospheric, richly

more....

   




Review By Gian Paolo Minardi,Classic Voice,June 2013

Il nome di Castelnuovo-Tedesco, allievo di Pizzetti, trasferitosi per ragioni razziali negli Stati Uniti dove morì nel 1968, ha goduto di una certa notorietà, soprattutto per l’ampia produzione chitarristica legata all’amicizia con Andres Segovia. Ora questi due concerti recano un contributo non poco interessante per approfondire i tratti di una personalità originale. “Castelnuovo-Tedesco mi deve per due terzi di essere quel che è”, confi dava Pizzetti in una lettera alla moglie, in realtà se la lezione dell’autore di Fedra è riconoscibile nella saldezza del mestiere, ben altro è lo spirito che circola nella sua musica, dalla quale traspare una personalità prensile nel captare tanto le

more....


Review By Gian Paolo Minardi,Classic Voice,June 2013

Il nome di Castelnuovo-Tedesco, allievo di Pizzetti, trasferitosi per ragioni razziali negli Stati Uniti dove morì nel 1968, ha goduto di una certa notorietà, soprattutto per l’ampia produzione chitarristica legata all’amicizia con Andres Segovia. Ora questi due concerti recano un contributo non poco interessante per approfondire i tratti di una personalità originale. “Castelnuovo-Tedesco mi deve per due terzi di essere quel che è”, confi dava Pizzetti in una lettera alla moglie, in realtà se la lezione dell’autore di Fedra è riconoscibile nella saldezza del mestiere, ben altro è lo spirito che circola nella sua musica, dalla quale traspare una personalità prensile nel captare tanto le

more....

Review By La Civiltà Cattolica,

Marangoni, giovane e promettente italiano, propone una incisione di musiche di Castelnuovo-Tedesco con l’accompagnamento della Malmö Symphony Orchestra, diretta da Andrew Mogrelia e pubblicata dall’etichetta Naxos. Castelnuovo-Tedesco è celebre in Italia per le partiture di carattere chitarristico, grazie alle intepretazioni di grande trasporto del maestro Segovia; tuttavia, proprio grazie a questa registrazione, possiamo osservare quanto la vena compositiva dell’autore fiorentino (nato a Firenze ed espatriato, in quanto discendente da una famiglia di banchieri ebrei, in America nel 1939 durante l’emanazione delle leggi razziali) sia improntata verso una fine ricerca musicale, ricca di suggestioni e di grande espressività. Le musiche

La genesi del lavoro inizia con le ricerche musicologiche di A. Marangoni tra Firenze e New York, luoghi in cui visse il musicista, per arrivare alla consultazione dell’originale manoscritto del Concerto N. 2 in F major, Op. 92, conservato presso la Biblioteca del Congresso di Washingon. Grazie inoltre alla collaborazione con la nipote del compositore, Lisbeth Castelnuovo-Tedesco, Marangoni ha potuto avere accesso alla partitura manoscritta delle Four dances from «Love’s Labour’s Lost», op. 167, scritte per orchestra; composizioni che, mediante la pubblicazione di questo cd, sono fatte oggetto della prima incisione mondiale.

Il Concerto No. 1 in G minor, scritto nel 1927, è introdotto dall’orchestra che apre a giochi di danze romantiche, spensierate, fino all’intervento pianistico, che, con movimenti di bassi ritmici e decisi, crea atmosfere ricche di tensione e di pathos. La scrittura musicale diviene un continuo dialogo tra pianoforte e orchestra, generando intrecci di voci che sottendono orizzonti appassionanti, sviluppano pensieri intimistici, delineano riprese gioiose.

Di carattere meditativo invece è il secondo movimento, caratterizzato da fraseggi pianistici e orchestrali evocativi, mediante passaggi delicati che si dipanano in atmosfere introspettive e sentimentali. Il terzo movimento, dalla scrittura chiara e ritmica — Vivo e festoso — restituisce all’ascoltatore un’aura gioiosa e lirica, un inseguirsi di melodie che trasportano l’animo verso un senso di leggerezza e festosità, in un climax che sembra non esaurirsi mai.

Marangoni, con una eccelsa interpretazione e con una tecnica pianistica precisa e appassionata, enfatizza i vari colori della partitura, e così il suono del pianoforte, a volte solo, altre volte accompagnandosi all’orchestra, conduce l’ascoltatore tra le diverse atmosfere che vengono create e ri-create con grande articolazione.

more....

Review By Alberto Spano,Filarmonica di Bologna Magazine,February 2013


8.572823_Filarmonica-di-Bologna_022012_it.pdf


Review By criticaclassica,September 2012

Nato a Firenze nel 1895 da genitori di origini ebraiche, Mario Castelnuovo-Tedesco rappresenta una figura di primo piano del Novecento italiano.

Dotato di un grande talento, a dieci anni compose i suoi primi due brani e, nel 1914 si diplomò in pianoforte a Firenze, dove iniziò a studiare composizione con Pizzetti, per poi concludere gli studi, nel 1918, al Conservatorio di Bologna, diretto da Alfano.

La vita di Castelnuovo-Tedesco fu ricca di incontri con gente di grande levatura culturale, non solo in campo musicale, dove strinse amicizia con Toscanini, Segovia e Heifetz, ma anche in quello letterario, come testimoniato dai suoi contatti con D’Annunzio e Pirandello.



Review By Frédéric Cardin,Musique pour tous,August 2012

J’aime bien la musique de Mario Castelnuovo-Tedesco, l’un des nombreux européens à avoir émigré aux États-Unis à cause de la guerre. Le fait qu’il soit mort en 1968 ne colore pas vraiment l’univers sonore du compositeur. Sa musique est solaire, mélodique et vibrante d’énergie.

La qualité cinématique des partitions de Castelnuovo-Tedesco nous rappelle qu’il fut l’un des professeurs du compositeur hollywoodien le plus connu et mémorable des 40 dernières années, John Williams.

more....


Review By Giampaolo Minardi,Gazzetta di Parma,


8.572823_Gazetta-di-Parma_082012_it.pdf


Review By Giampaolo Minardi,Gazzetta di Parma,


8.572823_Gazetta-di-Parma_082012_it.pdf


Review By Carlhåkan Larsén,Sydsvenskan.se,July 2012

Kombinationen Malmö symfoniorkester och tonsättarnamnet Mario Castelnuovo-Tedesco (1895–1968) förvånar. Icke desto mindre: med Allesandro Marangoni som solist har man i Malmö spelat in två pianokonserter och en orkestersvit.

En rad operor och sånger bevisar att italienaren var stor anhängare av Shakespeare. Efter flyttning till USA 1939 komponerade han bland annat filmmusik; han dog i Hollywood.

Den lödigare av pianokonserterna är nr 2, men bägge är blott alltför lättlyssnade.

more....


Read all publishers reviews(16)








 

Affiliates  |  Classical Points  |  Press Room  |  About Us  |  Contact Us  |  Terms of Use  |  Privacy Policy

ClassicsOnline Newsletter Archive

Monthly Features on ClassicsOnline

Why choose ClassicsOnline?
ClassicsOnline is your source for classical music new releases, rare catalog, historical recordings and exclusive bargains. Our vast classical music catalog has over 1 Million tracks from more than 50,000 albums available in DRM-free MP3 (320kbps) and FLAC (lossless format). More than 500 new albums are added each month, all of which are carefully indexed, and searchable by Composer, Artist, Work and Label. Membership is free, and registration includes 5 free tracks for download. Get a free track every week and gain access to exclusive classical deals when you subscribe to our newsletter. ClassicsOnline was honored in 2010 as the Best Classical Download Site by the MIDEM Classical Awards Jury.

Some titles may not be available in all countries because of possible copyright or licensing restrictions.

Copyright © 2015 Naxos Digital Services Ltd. All rights reserved.
Classicsonline.com – Your Classical Music Download Source
1:59:58 PM Wednesday, June 03, 2015  -207-
This site is now closed, but it has been replaced with our exciting new service ClassicsOnline HD•LL.   x
Continue to buy your downloads at our new store, which now offers all content in lossless CD quality  
formats, in addition to MP3, and thousands of high-definition titles. To learn more, click here.  
Note that previously registered customers may still login to view their accounts until further notice.